Home » Notizie » A380, Easa chiede l'ispezione delle ali per pericolo microfratture

A380, Easa chiede l'ispezione delle ali per pericolo microfratture

Il gigante dei cieli deve essere ricontrollato. L’Agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa) ha chiesto ispezioni su tutti gli Airbus A380 per verificare la presenza di microfratture sulle ali, dopo la scoperta di tale fenomeno su un jet della Qantas Airways. Il controllo riguarderà tutti i 68 esemplari già consegnati, mentre a gennaio l’Easa aveva ordinato ispezioni sui 20 esemplari del super-jumbo con oltre 1300 cicli di volo alla luce della scoperta di due tipi di crepe sulle staffe laterali.

Secondo Airbus si tratterebbe di fessurazioni causate da difetti di progettazione e di fabbricazione per i quali sarebbe già stata trovata una soluzione. Ma il nodo si è riproposto oggi dopo la decisione dell’australiana Qantas di aver messo a terra uno dei suoi A380 per via della presenza di 36 microfratture sulle ali, di tipo diverso da quelle già individuate, emerse dopo una forte turbolenza incontrata dal velivolo a gennaio durante un volo da Londra a Sydney.

admin

x

Guarda anche

Indonesia, scompare un aereo malese diretto a Singapore. Le storie di alcuni dei passeggeri dispersi

Un altro aereo malese è scomparso in cielo, dopo il tragico volo della Malaysia Airlines ...

Condividi con un amico