Home » Notizie » Whitney Houston, completata l'autopsia, ma gli esiti sono segreti

Whitney Houston, completata l'autopsia, ma gli esiti sono segreti

Non si sa nulla degli esiti dell’autopsia di Whitney Houston, trovata morta l’altro ieri nella sua camera d’albergo a Beverly Hills. Sui risultati degli esami autoptici è stato tuttavia imposto per il momento il “segreto istruttorio per ragioni di sicurezza”: lo ha annunciato il vice capo dell’ufficio medico-legale della contea di Los Angeles, Ed Winter.

Secondo l’esperto, infatti, le cause del decesso saranno stabilite una volta ricevuto l’esito delle analisi tossicologiche supplementari richieste dalle autorità competenti. A tal fine occorreranno, ha precisato Winter, dalle sei alle otto settimane. “Non sussistono segni di omicidio” e di conseguenza resta ancora più drammatica la possibilità che si tratti di suicidio.

La procedura in sostanza è la stessa già seguita in altre vicende di analogo clamore, come la morte di Michael Jackson o dell’attrice Brittany Murphy. A proposito del defunto Re del Pop, ci vollero all’epoca tre mesi per conoscere l’esito dell’autopsia.


admin

x

Guarda anche

Addio a Mark Salling, la star di Glee forse suicida

Ancora una tragica morte scuote il mondo dello spettacolo. Mark Salling, famoso per aver interpretato ...

Condividi con un amico