Home » Notizie » Zavoli prima frena la presenza di Monti sui canali Rai, poi fa dietrofront

Zavoli prima frena la presenza di Monti sui canali Rai, poi fa dietrofront

Dopo le presenze di Mario Monti nei programmi televisivi del servizio pubblico, arriva una strigliata ai direttori di reti e testate Rai da parte di Sergio Zavoli, presidente della commissione di Vigilanza .

Nella serata di ieri, però, Zavoli ha fatto marcia indietro. Infatti in una nota della commissione di Vigilanza della Rai da lui presieduta, ha precisato di non aver “mai fatto riferimento al presidente del Consiglio Mario Monti nel corso della lunga seduta odierna della commissione dedicata all’approvazione del regolamento per le prossime elezioni, come possono testimoniare i numerosi deputati e senatori presenti“.
Aggiungendo anche che “La precisazione si riferisce in particolare ai titoli delle edizioni online di alcuni giornali“.Così dopo l’intervento di Zavoli, è arrivato anche il via libera dalla commissione di Vigilanza a regolare la par condicio, in vista delle prossime elezioni del 24 e 25 febbraio. In tale testo pertanto, “viene definito in modo più preciso rispetto al passato il ruolo del premier nel caso in cui abbia una funzione politica: il premier deve sottostare a tutte le regole della comunicazione politica come tutti gli altri“, a spiegarlo è  Vincenzo Vita del Pd, riferendosi a l’ex premier Mario Monti.Immediato dunque lo stop alla presenza del premier nel corso della puntata di domenica 6 gennaio dell’Arena di Massimo Giletti su Rai1.
L’azienda  avrebbe fornito indicazioni in linea con la raccomandazione, approvata il 19 dicembre dal Cda, per escludere le presenze di ospiti politici nei giorni festivi.
di Giovanna Manna

admin

x

Guarda anche

Come si vota al referendum del 4 dicembre

Ultimo articolo dedicato al referendum che si terrà domenica 4 dicembre per approvare o meno la ...

Condividi con un amico