Home » Notizie » Napoli: mazzette per alterare processi, coinvolti anche cancellieri e avvocati

Napoli: mazzette per alterare processi, coinvolti anche cancellieri e avvocati

Sono ventisei le ordinanze cautelari, di cui tre in carcere, 22 ai domiciliari e una misura interdittiva, che sono state emesse dalla procura di Napoli per il “traffico illegale” scoperto negli uffici giudiziari.

Le 45 persone indagate,  occultavano e manipolavano i fascicoli processuali in cambio di mazzette. Sarebbero coinvolti anche quattro avvocati, nonché alcuni cancellieri e un ispettore di polizia.

Perquisizioni eseguite dalla Guardia di Finanza sono in corso negli studi degli avvocati coinvolti e in alcuni degli uffici giudiziari.

Agli atti ci sarebbero intercettazioni e riprese video di telecamere installate negli uffici della corte d’Appello che documenterebbero accordi nonché scambi di denaro tra cancellieri e avvocati coinvolti nell’organizzazione.

 

admin

x

Guarda anche

Mostra Longobardi al Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Sarà ospitata fino al prossimo 25 marzo al Museo Archeologico Nazionale di Napoli la mostra ...

Condividi con un amico