Home » Notizie » Renzi pone un ultimatum a Letta: "O si fanno le riforme o il PD separerà il suo destino da quello della maggioranza"

Renzi pone un ultimatum a Letta: "O si fanno le riforme o il PD separerà il suo destino da quello della maggioranza"

In un’intervista uscita oggi su Repubblica, Matteo Renzi, nelle domande rivoltegli da Claudio Tito, si è rivolto al premier e compagno di partito Enrico Letta.

Il Sindaco di Firenze ha detto: “Letta deve sapere che il suo esecutivo ora è incentrato sul PD. Ha cambiato forma, le larghe intese originarie non ci sono più. Il PD ha 300 deputati e Alfano ne ha 30. Il governo sta in piedi grazie a noi. Alfano dice che può far cadere Letta. Bene, così si va subito al voto. Io non ho paura. Lui sì. Perché sa che Berlusconi lo asfalta”. Renzi ha anche detto che senza le riforme necessarie al Paese, il PD potrebbe togliere l’appoggio al governo Letta: “Questa è la volta buona che si arriva al voto avendo realizzato la riforma elettorale e tutto il resto. Altrimenti il PD non potrà che separare il suo destino da quello di questa maggioranza”.

Per il Sindaco i punti base da cui partire per un governo più a marcia centrosinistra che centrodestra sono riforme, lavoro ed Europa. Poi, Renzi ha ribadito la necessità di abolire enti inutili come il CNEL e di trasformare il Senato in una Camera delle Autonomie Locali, oltre a quella di una legge elettorale che garantisca bipolarismo e governabilità. Per quanto riguarda l’economia, il Sindaco ha chiesto più garanzie per chi è disoccupato e una semplificazione delle regole del lavoro: per questo ha anche invitato i sindacati a fare più rappresentanza e meno formazione del personale.

Un’ulteriore necessità, per Renzi, sarebbe quella di investire sulla scuola, sull’immigrazione e sui diritti, a partire dalle coppie di fatto e dalla legge anti-omofobia. Comunque, ha detto il Sindaco, la linea la detterà chi andrà a votare domenica prossima per il segretario del PD. Al momento, secondo Renzi, servirebbe un PD forte e determinato che farebbe bene anche alle Istituzioni.

Stefano Malvicini

Foto: PD Emilia – Romagna via Flickr

admin

x

Guarda anche

Sostanze pericolose in prodotti per bambini, segnalazioni in aumento

Sono ben 2200 le segnalazioni fatte al sistema Ue solo nel 2017 e relative a ...

Condividi con un amico