Home » Notizie » Rimborsi alla Regione Piemonte, Roberto Cota li chiese anche per un paio di boxer

Rimborsi alla Regione Piemonte, Roberto Cota li chiese anche per un paio di boxer

Lo scandalo dei rimborsi pubblici delle spese dei consiglieri della Regione Piemonte continua.

Roberto Cota, governatore del Piemonte, nel 2011 avrebbe speso l’equivalente di 40 euro per comprare un paio di boxer verdi in un negozio del centro di Boston. Il governatore ha parlato agli inquirenti del viaggio negli Stati Uniti, compiuto per svolgere un corso intensivo di inglese, e a Boston avrebbe visitato il MIT, contattando alcune persone con cui si sarebbe fermato a mangiare. Lo scontrino del pasto c’è, ma c’è anche quello per l’acquisto delle mutande.

Cota avrebbe chiesto il rimborso anche di alcune altre spese, come i 2,30 euro spesi a uno stabilimento balneare di Spotorno o l’acquisto di alcuni beni per l’igiene personale all’aeroporto di Fiumicino.

Il governatore è stato contestato in aula ieri mattina da una donna che ha alzato un cartello con la scritta OCCUPY CONSIGLIO REGIONALE: I VOSTRI RIMBORSI SONO UNO SCHIAFFO ALLA NOSTRA POVERTA’. Dopo questo episodio, Cota ha definito su Facebook la vicenda come l’ennesima strumentalizzazione da parte del PD.

Stefano Malvicini

Foto: Regione Piemonte via Flickr

admin

x

Guarda anche

Si spende di più per la cura del cane che per il proprio benessere

Avere un cane costa 800 euro l’anno, quasi il doppio del vivere con un gatto, ...

Condividi con un amico