Home » Notizie » Simona Riso, trovata morta nel cortile di casa a Roma, ha subito violenze sessuali da bambina

Simona Riso, trovata morta nel cortile di casa a Roma, ha subito violenze sessuali da bambina

Simona Riso avrebbe subito violenze sessuali, non quel maledetto 30 ottobre, giorno in cui la 28enne è stata trovata agonizzante nel cortile di casa sua, a Roma, ma “da piccola, poco più che bambina“. I pm, che intanto indagano per omicidio volontario, non escludono l’ipotesi suicidio. Hanno acquisito le sue cartelle cliniche redatte dagli psicologi che, in passato, l’avevano in cura. 

Saranno il procuratore aggiunto Pier Filippo Laviani e il pm Attilio Pisani ad accertare se il racconto reso dalla ragazza ai diversi medici che l’hanno curata fosse realistico e che le violenze subite convinsero la giovane, a lasciare a 19 anni, la Calabria.

Simona ai soccorritori aveva detto: “Mi hanno violentata“, ma forse non si riferiva a quel giorno o a quella notte.  Secondo il quotidiano Il Messaggero, la giovane era stata curata più volte a Villa Armonia a Roma dopo essersi tagliata i polsi. E proprio in quella struttura uno specialista avrebbe ricevuto le sue confessioni: “Sono stata violentata, non una volta ma spesso, quando ero più piccola“.

 

Giovanna Manna

admin

x

Guarda anche

Arte: le mostre più visitate del 2017

‘Viva arte viva’ è la mostra più vista del 2017. L’Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale ...

Condividi con un amico