Home » Notizie » Congo riesamina casi bloccati per adozioni italiane

Congo riesamina casi bloccati per adozioni italiane

E’ prossima ad una soluzione la situazione delle 26 famiglie italiane che sono bloccate in Congo perché le autorità non concedono i visti ai figli presi in adozione. Il primo ministro congolese, Matata Ponyo, ha rassicurato il presidente Letta, confermando la volontà delle autorità di Kinshasa di procedere “in tempi rapidi al riesame dei casi“. Il 19 dicembre il governo locale aveva sospeso le procedure di adozione.

La delegazione italiana presente a Kinshasa, in una nota diffusa dalla presidenza del Consiglio, rassicura che il Presidente Letta ha confermato di avere disposto l’invio di una delegazione di alti funzionari del ministero degli Esteri e dell’ Ufficio del ministro dell’Integrazione, che già da domani avrà incontri con lo stesso Primo ministro e le Autorità competenti, finalizzati a consentire un rapido ritorno in Italia delle famiglie con i propri figli.

Tale blocco, spiega ancora la nota, è dovuta alla volontà del governo congolese “di riesaminare le procedure e di correggere le irregolarità riscontrate in alcuni casi”.

 

Giovanna Manna

 

 

admin

x

Guarda anche

Italia prima per turismo sessuale

Pessimo primato per l’Italia che risulta il paese da cui parte il più alto numero ...

Condividi con un amico