Home » Notizie » Sciame sismico tra Sannio e Matese con una scossa di magnitudo 4.9. Paura a Napoli

Sciame sismico tra Sannio e Matese con una scossa di magnitudo 4.9. Paura a Napoli

Ieri alle 18.08 la terra ha tremato paurosamente in Campania: i sismografi hanno segnato 4.9 come magnitudo.

Lo sciame sismico è andato avanti per tutta la notte con scosse intorno ai 3 gradi. L’epicentro del terremoto è stato registrato nel Matese, al confine tra le province di Caserta e Benevento, nei comuni di Castello del Matese, Gioia Sannitica, Piedimonte Matese, San Gregorio Matese, San Potito Sannitico e Cusano Mutri.

Preoccupazione per l’ospedale di Piedimonte, dove è stata evacuata parte del reparto di pediatria e ostetrici all’ultimo piano, mentre il resto dell’Azienda Ospedaliera funziona normalmente. Solo qualche danno c’è stato nel Casertano, nei comuni del Matese, dove alcune chiese risultano leggermente lesionate.

Panico in pieno centro a Napoli, al momento della scossa: molti, ai piani alti, hanno pensato al Vesuvio o a un altro evento simile al sisma dell’80 in Irpinia. In città si sono mossi lampadari e muri, mentre nell’area vesuviana sono caduti a terra vari abeti natalizi. A Maddaloni, a sud di Caserta, un uomo si è buttato dal balcone, per la paura, a piano rialzato, procurandosi lesioni non gravi. Anche nel Molise meridionale c’è stato panico ma nessun danno. La scossa è stata avvertita anche a Roma.

Da Napoli le autorità hanno confermato che non ci sono danni ed è tutto sotto controllo, a parte qualche crepa nei muri di edifici storici, come alcune chiese.

Stefano Malvicini

Foto: Simon via Flickr

admin

x

Guarda anche

Ecco perché si piega il fondale marino di Aci Trezza

Per tanti di noi Aci Trezza è solo “il villaggio di pescatori dei Malavoglia verghiani”, ...

Condividi con un amico