Home » Notizie » Ascoli Piceno, due Tornado si scontrano, quattro dispersi

Ascoli Piceno, due Tornado si scontrano, quattro dispersi

Sopra Ascoli Piceno, oggi pomeriggio, si è sfiorata la tragedia.

Due Tornado dell’Aeronautica, per cause ancora da chiarire, si sono scontrati in volo e sono esplosi. Quattro i dispersi, due piloti e due tecnici, ma è subito partita la polemica sulle esercitazioni e sull’addestramento al volo vicino ad aree abitate.

I due aerei erano partiti da Ghedi, presso Brescia, dove i piloti erano di stanza, per una missione di addestramentoin vista di un’esercitazione NATO da tenersi in autunno. Il ritorno in terra bresciana era previsto in serata. Alla Centrale Operativa dell’Aeronautica è arrivata una segnalazione di attivazione della procedura di espulsione dei sedili e, a Casamurana, a ovest di Ascoli, ai piedi dei monti della Laga, è stato trovato un paracadute arancione: lì vicino sarebbe ubicata la località dell’esplosione. Testimoni hanno detto di avere visto i due aerei scontrarsi e, poi, preciptare, spargendo detriti infuocati nell’area di tre Comuni, ma fortunatamente poco abitata. Ora sono in corso le operazioni di spegnimento dei focolai legati ai rottami infuocati. Se solo l’esplosione fosse avvenuta poco prima o poco dopo, avrebbe, però, potuto essere un disastro, vista la vicinanza della città di Ascoli Piceno, come ha detto il sindaco Guido Castelli, e di cavi dell’alta tensione.

Il deputato PD Dario Ginefra ha chiesto un’immediata inchiesta sul fatto. Ha detto Ginefra: “Chiedo immediata chiarezza sulla presunta esercitazione in corso al momento dell’incidente. Auspico l’incolumità dei militari coinvolti e di eventuali civili e sollecito immediatamente l’accertamento di ogni eventuale responsabilità. Sono certo che il ministro Pinotti sarà la prima a voler chiarire l’accaduto e a voler spiegare perché, se confermate le voci dell’esercitazione, questa sarebbe avvenuta in prossimità di aree abitate e non sul vicino mare Adriatico”.

Il sottosegretario alla Difesa Domenico Rossi ha detto che la polemica di Ginefra è strumentale, in un momento in cui ci sono quattro piloti dispersi, e prima di ogni indagine del caso.

Anche l’Aeronautica darà la priorità alla ricerca dei piloti, ora difficile per il calare della sera e per gli incendi. Un’indagine interna stabilirà le cause dello scontro, ma l’Arma conferma che si trattasse di addestramento, in una zona piena di rotte destinate a tale scopo. Tutto, però, viene predefinito e tutto viene seguito via radar. Ora l’inchiesta stabilirà anche se i due aerei viaggiassero a quota troppo bassa.

Stefano Malvicini

Foto: Jeff via Flickr

admin

x

Guarda anche

Ascoli Piceno: 15enne in ospedale dopo aver sniffato Oki

Una studentessa 15enne di Ascoli Piceno è stata ricoverata all’ospedale Mazzoni dopo aver sniffato due ...

Condividi con un amico