Home » Notizie » Ucraina, a Kiev Poroshenko scioglie le Camere mentre nell'Est si continua a combattere

Ucraina, a Kiev Poroshenko scioglie le Camere mentre nell'Est si continua a combattere

La situazione in Ucraina è caotica.

A Kiev il presidente Petro Poroshenko ha sciolto il Parlamento convocando nuove elezioni per fine ottobre. Il motivo? Troppi parlamentari sostenitori dell’ex presidente Viktor Yanukovich, cacciato dalla rivolta dello scorso anno di Piazza Maidan. Per Poroshenko, gli ucraini hanno bisogno di un nuovo governo per uscire dalla guerra e accelerare il percorso verso l’Unione Europea.

Nell’Est del Paese, però, si continua a combattere e la tensione è salita quando le televisioni di tutto il mondo hanno mostrato soldati ucraini prigionieri e fatti sfilare dai filorussi tra due ali di folla inferocita nella zona di Donetsk.
Alcune decine di carri armati e blindati russi avrebbero varcato il confine ucraino nella zona del mare d’Azov, ingaggiando scaramucce con le Guardie di Frontiera di Kiev, ma tutti sono stati bloccati.

La Russia, intanto, ha annunciato di voler inviare a Donetsk, Lugansk e dintorni un altro convoglio di aiuti umanitari. Il ministro degli Esteri Lavrov ha annunciato di essere pronto ad affrontare ogni tipo di colloquio per risolvere la crisi ucraina e che la Russia si guadagnerà la fiducia degli Stati Uniti e dell’Unione Europea. Il presidente della Duma, però, ha definito la parata militare per l’indipendenza ucraina un pretesto per creare un’escalation di violenza nell’Est del Paese.

Putin e Poroshenko potrebbero incontrarsi a Minsk, in Bielorussia riguardo alla crisi ucraina, all’emergenza dell’Est e alla necessità di una tregua, anche alla luce dell’accordo di associazione Ucraina – Unione Europea.

Stefano Malvicini

Foto: Andrei Batenkov via Flickr

admin

x

Guarda anche

Russia, 14 ragazzi annegati durante gita sul lago

Tragedia in Russia dove 14 ragazzini sono morti annegati durante una gita sul lago. La ...

Condividi con un amico