Home » Notizie » Matteo Salvini contestato nel capoluogo siciliano

Matteo Salvini contestato nel capoluogo siciliano

Il leader della Lega Nord giunto a Palermo presso l’Hotel delle Palme è stato contestato da circa duecento persone con manifesti e striscioni, lanci di uova e ortaggi. Matteo Salvini ha spiegato che non vi era l’intenzione di criticare i meridionali e pertanto chiede scusa se sono stati assunti nel tempo toni smisurati, spiegando che saranno evitati in futuro comportamenti simili. Ha spiegato di non voler attaccare il Sud ma la cattiva politica.

I manifestanti, tenuti lontani dagli agenti di polizia, dicono no a Matteo Salvini. Sostengono che dopo anni di attacchi e di insulti contro il meridione, Salvini non può arrivare in Sicilia con la speranza di ottenere voti in suo favore. Non è servito indossare una felpa bianca con la scritta “Sicilia” ed elogiare i dolci tipici sciliani come i cannoli, sostendendo di mangiarli spesso, e che a Milano non hanno lo stesso sapore di quelli siculi.

Matteo Salvini sostiene che vi è un problema di gestione politica se in Sicilia vi sono 20 mila dipendenti, falsi invalidi, falsi braccianti agricoli, ovviamente non è tutta la popolazione ma una parte. Questo è quanto detto in conferenza stampa presso l’Hotel delle Palme.

di Ilaria Musetta

admin

x

Guarda anche

In Sicilia c’è un “palazzo” che in realtà è un paese

     (foto copyright Alessio Drago) Se andate a PALAZZO ADRIANO non aspettatevi di varcare ...

Condividi con un amico