Home » Notizie » Roma: omicidio Varani, torturato e ucciso

Roma: omicidio Varani, torturato e ucciso

E’ accaduto a Roma dove un giovane, Luca Varani di 23 anni, era stato invitato ad una festa in un appartamento di amici da cui non è uscito vivo. I suoi assassini sarebbero Manuel Foffo e Marco Prato, i quali sono stati interrogati a lungo nel carcere di Regina Coeli. I due universitari si accusano a vicenda e dovranno rispondere di omicidio premeditato aggravato dalla crudeltà. Manuel Foffo sostiene che è stato Marco Prato a dare l’ultimo colpo decisivo che avrebbe causato la morte di Luca. Entrambi hanno drogato il giovane, massacrato, torturato, accoltellato e colpito con martellate, il tutto si è realizzato all’interno di quell’appartamento a Collatino nella periferia di Roma, durante un festino a base di alcol e droga. Manuel Foffo ha raccontato che il motivo per cui hanno ucciso Luca è stato quello di voler provare l’effetto che faceva uccidere una persona.

Il difensore di Manuel Foffo ha richiesto la perizia psichiatrica per il suo assistito, sostiene che il giovane non avrebbe mai potuto compiere simile gesto se non sotto l’effetto dell’alcol e di sostanze stupefacenti. Infatti, si tratterebbe di un consumatore abituale di cocaina. Marco Prato ha tentato il suicidio in un albergo dove si era nascosto, mentre Manuel Foffo si è costituito ai Carabinieri convinto dal padre che lo descrive come un figlio modello.

Marco Prato e Manuel Foffo avevano inviato 23 messaggi di invito, un appuntamento con la morte, sembrerebbe che l’unico ad accettare sia stato Luca.

admin

x

Guarda anche

Omicidio Sara: il suo ex l’aveva già aggredita in precedenza

Dall’ordinanza emessa dal gip è emerso che Vincenzo Paduano aveva già affrontata altre volte la ...

Condividi con un amico