Home » Notizie » Pistorius in attesa della sentenza, sostiene che Reeva non lo vorrebbe in carcere

Pistorius in attesa della sentenza, sostiene che Reeva non lo vorrebbe in carcere

Oscar Pistorius è in attesa della sentenza definitiva che vi sarà il 6 luglio, e in un’intervista ad un’emittente britannica ha raccontato di non voler ritornare in carcere, non gli va di sprecare il suo tempo rinchiuso dietro le sbarre. Ha raccontato che vorrebbe aiutare le persone meno fortunate e che pensa che Reeva non lo voglia in carcere, anzi, vorrebbe che lui si dedicasse a questo tipo di vita, ovvero ad aiutare le persone bisognose. Ha parlato della 30enne Reeva Steenkamp come una bella persona, e che se qualcuno pensa che lui le abbia tolto la vita intenzionalmente, sbaglia, infatti, l’ex atleta nega di averla uccisa volontariamente, racconta dicendo che si è trattato di un tragico incidente causato dalla sua convinzione che nell’appartamento ci fosse un intruso. In primo grado Pistorius ha avuto 5 anni per omicidio colposo, in secondo grado ha avuto 15 anni per omicidio volontario, ora è in attesa della sentenza definitiva. Ha raccontato quanto è accaduto quella tragica notte di 3 anni fa, quando dopo aver sentito un rumore provenire dal bagno, sparò quattro colpi senza nemmeno scoprire chi ci fosse. Solo dopo si rese conto di aver ucciso Reeva, la soccorse ma era in una pozza di sangue. La difesa lo ha fatto sfilare in aula senza protesi proprio per mostrare la sua evidente disabilità. Solo tra poche settimane i genitori di Reeva potranno sapere se l’assassino della loro figlia tornerà in carcere.

admin

x

Guarda anche

Francia, bimbo di 5 anni punito a morte per pipì a letto

Sarebbe stato ucciso dalle botte per punizione dai genitori il piccolo Yanis di 5 anni, ...

Condividi con un amico