Home » Notizie » Leffe, a Natale una special edition e un nuovo calice per gustarla meglio

Leffe, a Natale una special edition e un nuovo calice per gustarla meglio

In una serata all’insegna del food pairing passo un paio di ore in compagnia degli amici di LEFFE che presentano, tre le altre, il nuovo calice. È un calice che permette agli aromi di essere liberati più facilmente: è firmato Leffe, la birra speciale nata nel 1240 nell’Abbazia di Notre Dame de Leffe, in Belgio. L’incisione sul fondo del bicchiere è pensata per favorire l’effervescenza, conferendo consistenza e tenuta alla schiuma. La forma arrotondata del calice e il collo stretto permettono di concentrare l’aroma della bevanda. L’impugnatura a stelo consente infine di mantenerne la temperatura ideale. Particolarità è una miniatura riprodotta sullo stesso stelo dell’Abbazia di Leffe, per una raffinata esperienza anche tattile, oltre che di consumo.

Il nuovo calice di Leffe è ideale per degustare alcune delle varianti proposte dalla famosa azienda di birra belga nata nel 1240 nell’Abbazia di Notre Dame de Leffe. Ed è il bicchiere ideale per gustare al meglio le birre a marchio Leffe – come la classica “Blonde” – Sapore dolce leggermente amaro con note di vaniglia e spezie, colore dorato – e le tre varianti di gusto della gamma dedicata ai connoisseur, “Triple” (il nome deriva dalle botti in cui veniva trasportata, indicate con tre X per segnalare il grado alcolico maggiore), “Rituel 9°” (sottili note di frutta e spezie amare a 9°, aroma corposo e  colore ambrato) e “Radieuse” (note di limone e semi di coriandolo: aroma intenso e fruttato, colore ambrato).

Leffe Royale Mount Hood, l’edizione speciale per il Natale

Dai profumi intensi e i sentori di caramello e chiodi di garofano e dal colore scuro, è la birra ideale per l’inverno. Leffe Royale Mount Hood è ricercata e raffinata, nasce dai luppoli “mount hood” con note delicatamente speziate, tra i più nobili del mondo, coltivati ai piedi delle montagne innevate dell’Oregon, negli Stati Uniti d’America. La Leffe Mount Hood, come tutte le birre del brand belga, richiede una cura particolare che garantisca la piena valorizzazione di schiuma, aroma e temperatura e il giusto calice per la degustazione perfetta.

Come servire una Leffe perfetta? Ecco tutte le regole

Oltre al bicchiere ideale anche un altro elemento contribuisce in misura importante alla costruzione dell’esperienza gustativa ideale: la tecnica di servizio. Sapere come servire perfettamente una Leffe è un fiore all’occhiello, un tocco di savoir faire da veri intenditori. Quattro sono i passaggi per servire alla perfezione una Leffe alla spina: il bicchiere – che nel caso della Leffe, deve essere un calice, sgrassato con acqua freddo prima di spillare; la schiuma, che deve essere liscia e cremosa e con uno spessore di circa 2 cm (lasciare che trabocchi dal calice e tagliarla immediatamente con una spatola inclinata a 45°); il servizio: va servita rivolgendo verso il consumatore il logo e appoggiata sopra il suo sottobicchiere.

Se poi la Leffe è in bottiglia i passaggi sono tre: Versare Leffe lentamente nel calice inclinato a 45°; evitare che il collo della bottiglia tocchi la schiuma e il bicchiere; lasciare 1/5 della birra nella bottiglia, in modo da dare la possibilità al consumatore di versare lui stesso l’ultima parte.

Alessio

Ingegnere (anche conosciuto come LINGEGNERE, tutto attaccato) da sempre appassionato di fotografia applica il suo talento a vari settori quali le automobili, le moto ed il turismo. Viaggiatore seriale sempre in bilico tra due mondi: quello serio fatto dalla giacca e dalla cravatta e quello più leggero, fatto dall'avventura zaino in spalla. Cercate i suoi lavori, seguitelo sui social.
x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico