Home » Notizie » Master Chef 2016: squadra che vince, non si cambia.

Master Chef 2016: squadra che vince, non si cambia.

Squadra che vince, non si cambia. E dunque saranno ancora Carlo Cracco, Joe Bastianich, Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo a guidare la sesta edizione di MasterChef, in onda dal 22 dicembre su Sky Uno HD: un format vincente e consolidato, che per quest’anno però ha deciso di aggiungere qualche sorpresa e un po’ di pepe.
 
A essere decisamente più spigliati e a loro agio davanti alle telecamere sono, innanzitutto, loro, i giudici. “Strappati” alle cucine in cui hanno macinato fatturati e Stelle Michelin, hanno sviluppato una dinamica di interazione che funziona sempre meglio: Cracco il severo, Bastianich il castigatore, Cannavacciuolo il gigante buono, Barbieri il garante della tradizione. Insieme, coccolano e strigliano i concorrenti, che a quanto si è visto dall’anteprima delle selezioni, sono un bel campionario di materiale umano: dal giovane operaio che si commuove pensando ai figli, alla vamp un po’ in là con gli anni che cucina per sedurre.
 
 
Dei 150 aspiranti chef che partiranno dal casting alla Stazione Centrale di Milano, 100 accederanno ai Live Cooking: 45 minuti in cui cucinare e presentare ai giudici le loro creazioni. In 40 cuochi amatoriali, poi, conquisteranno l’agognato grembiule e parteciperanno al programma vero e proprio.
Programma in cui, quest’anno, ci saranno due esterne in Spagna e Grecia, ospiti come Heinz Beck, Matias Perdomo e Pietro Leeman e una particolare attenzione al riciclo e al contenimento dello spreco di cibo.
 
Spettacolarizzazione dell’evento, insomma, e approccio etico, in un’edizione attesissima anche da Sky Tv, decisa a replicare i numeri appena ottenuti dalla finale di X Factor – la più vista di sempre – e a superare la media di 1 milione e 200 mila spettatori a puntata del 2015.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico