Home » Notizie » Il Governo salva MPS e le altre banche

Il Governo salva MPS e le altre banche

E così alla fine arrivò il “via libera”. Il Governo guidato oggi da Paolo Gentiloni ha varato il decreto “salvarisparmio” che tutela MPS e altre banche dal fallimento, con un fondo da 20 miliardi approvato dal Consiglio dei Ministri straordinario . Si parla di giornata storica perchè il pericolo era davvero imminente, se non tanto per gli istituti coinvolti sicuramente per i tanti risparmiatori che avevano affidato ad essi i propri risparmi. Dopo l’autorizzazione ricevuta dal Parlamento con ampia maggioranza (ricevuta anche da chi aveva fortemente criticato il Governo all’indomani del famoso referendum!) si è avviata l’istituzione del fondo finanziario per coprire i buchi e consolidare il sistema bancario italiano, in accordo con le maggiori autorità europee.

Come funziona il decreto

E’ stato il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan a spiegare come funziona il decreto salvabanche: agli obbligazionisti subordinati di MPS si assegnano prima azioni e poi obbligazioni ordinarie e con l’intervento pubblico scatta la conversione forzosa con perdite. Per evitare questo la banca attiverà delle transazioni allo scopo di  scambiare le obbligazioni in azioni e poi in obbligazioni ordinarie. Tale meccanismo sarà utile non soltanto per la MPS ma anche per altre banche con lo stesso problema, e sarà disponibile per chiunque lo richiederà. I 20 miliardi, anche se fanno impressione al sentirli, sono  “quelli sufficienti a colmare i requisiti identificati dagli stress test” secondo il ministero.

Domani tuttavia i titoli MPS saranno sospesi in ogni caso, decisione logica e pratica che non ha nulla a che vedere con eventuali pericoli, che sono stati invece evitati. I 2 miliardi di  obbligazioni subordinate dei risparmiatori saranno ora convertite in azioni secondo uno schema di compensazione che vede la banca scambiare le azioni con obbligazioni ordinarie di valore pari a quello delle subordinate. Sarà quindi il Tesoro a comprare le azioni che parteciperanno allo scambio. Finora sono queste le direttive per il salvataggio di una delle più importanti banche sul territorio nazionale, gli effetti a lungo termine dipendono da futuri accordi con Bruxelles che avranno i loro risultati tra qualche mese.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Tutti i ministri del Governo Gentiloni

Parte immediatamente il nuovo governo, guidato da Paolo Gentiloni. Governo contestato da molti, boicottato da ...

Condividi con un amico