Home » Notizie » Da David Bowie a George Michael: 2016 anno funesto per la musica

Da David Bowie a George Michael: 2016 anno funesto per la musica

Da David Bowie a George Michael, il 2016 ha segnato la musica con una lunga serie di lutti. L’anno nero per la musica mondiale si è aperto il 10 gennaio con la scomparsa del Duca Bianco che si è spento a 69 anni dopo una lunga malattia e subito dopo l’uscita del suo ultimo album-testamento ‘Blackstar’.

Il 21 aprile scorso il mondo ha pianto la prematura scomparsa di Prince. Il folletto di Minneapolis è stato trovato morto in un ascensore di Paisley Park, la sua residenza-studio situata a Chanhassen, alle porte di Minneapolis. Il referto dell’autopsia parla di overdose da oppiacei.

Leonard Cohen ci ha lasciato lo scorso 7 novembre ad 82 anni e pochi giorni dopo è toccato all’ugola rosa del funk Sharon Jones. Nel corso del 2016 abbiamo detto addio anche a Glenn Frey, il chitarrista e co-fondatore degli Eagles, a Paul Kantner dei Jefferson Airplane, alla leggenda del country Merle Haggard, a Greg Lake degli Emerson Lake & Palmer e a Rick Parfitt chitarrista degli Status Quo.

Infine nel giorno di Natale è arrivata la notizia della scomparsa di George Michael. L’artista simbolo della musica pop è scomparso a 53 anni, forse stroncato da un attacco cardiaco.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico