Home » Notizie » Oro puro, nuovo prezioso panettone di Sal De Riso

Oro puro, nuovo prezioso panettone di Sal De Riso

(ANSA) - NAPOLI, 19 DIC - E' ricoperto con foglie d'oro 18 carati, si avvale di una tripla lievitazione ed è realizzato con cioccolato fondente Venezuela Sur Del Lago 72% di Domori. E' 'Oro puro', la nuova creazione di Sal De Riso, un panettone-gioiello della nota pasticceria di Minori (Salerno) nel cuore della Costiera Amalfitana. Il costo non è per tutte le tavole, ben 120 euro al kg, e la produzione è limitatissima, solo dieci pezzi. Ma al suo 'debutto' sui social gli appassionati hanno risposto con entusiasmo: tanti gli ordini, soprattutto dalla Russia e dai Paesi Arabi. Sal De Riso per la verità quest'anno aveva puntato come novità del natale 2017 sul panettone 'Anna' a base di ricotta e pera per festeggiare i 20 anni dalla sua creazione famosa in tutto il mondo, la torta ricotta e pera appunto. Poi, in questi ultimi giorni dell'anno, il nuovo arrivo uscito solo ieri dal laboratori di Tramonti e in vendita solo nel bistrot di Minori 'Sal De Riso Cosa D'Amalfi'.

È ricoperto con foglie d’oro 18 carati, ‘Oro puro’, la nuova creazione di Sal De Riso. Si tratta di un panettone-gioiello della nota pasticceria di Minori (Salerno) nel cuore della Costiera Amalfitana.

Il delizioso panettone si avvale di una tripla lievitazione ed è realizzato con cioccolato fondente Venezuela Sur Del Lago 72% di Domori.

Il costo non è per tutte le tavole, ben 120 euro al kg, e la produzione è limitatissima, solo dieci pezzi. Non mancano però gli acquirenti: tanti gli ordini, soprattutto dalla Russia e dai Paesi Arabi. Il prezioso panettone è in vendita solo nel bistrot di Minori ‘Sal De Riso Cosa D’Amalfi’.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

Alcune idee per smaltire il pranzo di Natale

Se siete ancora lì, a digerire il cenone e il pranzone dei giorni scorsi, evitate ...

Condividi con un amico