Home » Notizie » Addio a Mark Salling, la star di Glee forse suicida

Addio a Mark Salling, la star di Glee forse suicida

Ancora una tragica morte scuote il mondo dello spettacolo. Mark Salling, famoso per aver interpretato Noah ‘Puck’ Puckerman in Glee, è stato trovato senza vita nei pressi della sua abitazione a Sunland, in California. Secondo le autorità potrebbe trattarsi di un suicidio. L’attore 35enne, protagonista della serie di successo della FOX, si era infatti dichiarato colpevole nel processo che lo vedeva accusato di possesso di materiale pedo-pornografico.

Nel dicembre del 2015 Salling era stato infatti arrestato dopo che le autorità avevano trovato oltre 25,000 immagini e 600 video di natura pedo-pornografica in un computer e in una chiavetta USB di sua proprietà. Chiesto il patteggiamento nell’ottobre dello scorso anno, con una condanna prevista tra i quattro e i sette anni di reclusione, si era dichiarato colpevole a dicembre. La sentenza era attesa per il prossimo marzo.

Secondo il sito statunitense “Tmz” l’attore si sarebbe impiccato. A confermare la notizia del decesso è stato il suo avvocato, Michael J. Proctor. Lo scorso agosto, sempre “Tmz” aveva rivelato che Salling aveva provato a suicidarsi tagliandosi le vene, ma il suo avvocato aveva negato la vicenda.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Palermo: bimba di 9 anni costretta dai genitori a prostituirsi

Orrore a Palermo dove una coppia è stata arrestata con la terribile accusa di costringere ...

Condividi con un amico