Home » Notizie » Elezioni 2018: vince M5S ma nessuna maggioranza

Elezioni 2018: vince M5S ma nessuna maggioranza

I numeri, in sintesi, parlano di vittoria del Movimento 5 Stelle che, da solo, ottiene più voti di tutti gli altri partiti messi insieme. Al momento, con lo spoglio dei voti ancora in corso (ma mancano pochissime sezioni) il Movimento di Grillo si piazza intorno al 32% delle preferenze. Il centro-destra in blocco lo supera di diversi punti (circa il 37%) ma singolarmente ogni partito che lo compone ha preso davvero pochi voti, con Forza Italia che perde poderosamente contro l’exploit della Lega di Salvini.

Il Sud spinge M5S, confitto il centro-sinistra

Sconfitta totale dello smembratissimo centro-sinistra, con il PD che non supera nemmeno il 20% e gli altri partiti minori che sfiorano percentuali già insufficienti. Al momento rimangono fedeli alla Sinistra soltanto la Toscana e il Trentino-Alto Adige, mentre sono fermamente di Destra le regioni del nord e quelle del centro. Tutto il Meridione ha votato M5S, insieme alla Val d’Aosta, unica regione del nord che si distingue dal resto. Tutto questo porta Di Maio e compagni alle porte del Governo del Paese ma senza una certezza assoluta. Non c’è una maggioranza tale, infatti, da permettere di formare un governo tranquillo, in quanto l’opposizione sarebbe più numerosa e potente dei vincitori.

Ma si potrebbe tornare al voto

Come farà dunque il Movimento a prendere le redini? Dovrà sicuramente fare alleanze, dovrà rientrare nelle regole e smettere di “giocare” con le cose istituzionali (si pensi alla assurda lista dei ministri presentata prima del voto!). Ma il rischio è che nessuno prenda le redini di niente. Sarà infatti il Presidente della Repubblica, Mattarella, a decidere dopo aver incontrato i capi di tutte le coalizioni e ascoltato le loro condizioni e le loro idee di governo. Potrebbe anche decidere di rimandare tutti al voto, se non ci sono le situazioni giuste per avviare un governo tranquillo. Sarà dunque un gioco di alleanze? Sarà un fallimento annunciato? Per il momento, rimane ancora in carica il Governo Tecnico Gentiloni, in attesa di capire se il Paese ha una nuova guida.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Sopravvive a 50 arresti cardiaci in una settimana

Non molti giorni fa avevamo parlato della Sindrome di Brugada, di quelle cellule del cuore ...

Condividi con un amico