Home » Notizie » Esplosione nella notte a Catania: tre morti e due feriti

Esplosione nella notte a Catania: tre morti e due feriti

Un’esplosione fa tremare Catania, nella serata di ieri. Il fuoco e il fumo denso si sono alzati dal cosiddetto “Fortino”, il quartiere tagliato dalla lunghissima Via Garibaldi che scende dalla parte alta della città fino alla Piazza Duomo. Un’esplosione che forse è frutto di un errore, che ha fatto sospettare un tentato suicidio, e che ha causato tre vittime, due delle quali vigili del fuoco.

Esplosione innescata da un errore?

Tutto comincia nella prima serata di ieri, quando l’allarme alla sede dei vigili del fuoco arriva dal numero civico 335 di Via Garibaldi. Qui si trova una bottega di riparazioni biciclette e, al piano di sopra, l’abitazione dello stesso commerciante. Alcuni dicono sia stato proprio lui a chiamare aiuto, altri invece credono siano stati i vicini insospettiti dal forte odore di gas che aveva invaso la zona. I pompieri sono arrivati subito ma nell’impossibilità di aprire la porta della bottega hanno tentato di scardinare la porta. Forse qui è stato commesso un errore fatale, da cui la scintilla che ha innescato l’esplosione. Quattro vigili del fuoco sono stati investiti in pieno e per due di loro, Giorgio Grammatico e Dario Ambiamonte, non c’è stato scampo. Altri due sono ricoverati in gravi condizioni.

Il mistero dell’uomo morto all’interno

Morto, nel fuoco, anche l’uomo che si trovava nella palazzina, il signor Giuseppe Longo. Molti i dubbi sul suo modo di agire, da parte degli investigatori. Se è stato davvero lui a chiamare aiuto come mai non ha aperto una finestra o perché non ha atteso i vigili in strada? Perché non ha aperto lui la porta, invece di lasciarla scardinare? Forse si era già sentito male per via del gas inalato … o forse stava tentando un suicidio? Resta la notte di paura e il dramma di tre famiglie che hanno visto morire in una frazione di secondo i loro cari.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

In Sicilia c’è un “palazzo” che in realtà è un paese

     (foto copyright Alessio Drago) Se andate a PALAZZO ADRIANO non aspettatevi di varcare ...

Condividi con un amico