Home » Tecnologia » Rodotà: "Internet è un diritto Costituzionale"

Rodotà: "Internet è un diritto Costituzionale"

Stefano Rodotà, illustre giurista che per diverso tempo è stato Garante per la Privacy, è fermamente convinto che il web, inteso come strumento di accesso alle informazioni, debba essere garantito a tutti e pertanto deve essere garantito dalla carta costituzionale italiana. Dunque il costituzionalista Rodotà propone la riforma dell’articolo 21 della Costituzione, con l’aggiunta di una sezione 21bis relativa al diritto all’accesso ad internet.

La proposta di Rodotà finora è stata accolta positivamente sia della comunità online che da buona parte del mondo politico, resta da vedere se governo e parlamento faranno lo stesso. Questo il testo proposto per l’articolo 21bis della Costituzione: “Tutti hanno eguale diritto di accedere alla Rete Internet, in condizione di parità, con modalità tecnologicamente adeguate e che rimuovano ogni ostacolo di ordine economico e sociale”.

admin

x

Guarda anche

Internet: un italiano su tre non l’ha mai usato

Sin da quando smartphone e tablet sono divenuti beni di largo consumo, ci siamo lamentati ...

Condividi con un amico