Home » Tecnologia » WikiLeaks chiede donazioni per non chiudere

WikiLeaks chiede donazioni per non chiudere

Ad Assange e soci stanno finendo i soldi e WikiLeaks in mancanza di finanziamenti sarà costretta a chiudere i battenti. Già da tempo gli Stati Uniti hanno posto un blocco al meccanismo di donazioni al sito attraverso le carte di credito, Visa, Mastercard e Paypal. Dopo tanti stralci e documenti segreti è arrivata la decisione di interrompere la pubblicazione delle notizie per concentrarsi unicamente sulla lotta all’embargo dei finanziamenti, punto vitale per la sopravvivenza del sito.

Assange, accusando da Londra le istituzioni finanziare che vogliono la chiusura di WikiLeaks, ha annunciato che le poche e ultime risorse economiche del sito verranno utilizzate per cercare di abbattere questo blocco ai finanziamenti. Inoltre tra le alternative per racimolare fondi Assange ha al momento escluso il ricorso alla richiesta di somme di denaro a benestanti e personaggi famosi, in tal modo verrebbe decisamente meno l’indipendenza e l’autonomia di cui WikiLeaks si è sempre professata.

admin

x

Guarda anche

Vivienne Westwood dedica sfilata a Julian Assange

Vivienne Westwood dedica la sua sfilata milanese a Julian Assange. La celebre stilista inglese ha ...

Condividi con un amico