Home » Tecnologia » Jonh McCarthy, il padre dell'intelligenza artificiale, è morto

Jonh McCarthy, il padre dell'intelligenza artificiale, è morto

E’ morto nelle giornata di ieri, all’età di 84 anni Jonh McCarthy, un’altra grande personalità del mondo dell’informatica. Considerato il padre dell’intelligenza artificiale, McCarthy fu il creatore del linguaggio di programmazione Lisp. Dopo la scomparsa di Steve Jobs e Dennis Ritchie, l’informatica perde un altro pezzo storico nel giro di qualche settimana. Per quasi quarant’anni, dal 1962 al 2000 McCarthy è stato professore dell’Università di Stanford dove ha portato avanti i suoi studi e le sue ricerche sull’intelligenza artificiale.

Nonostante non godesse di molta notorietà tra la gente comune, il suo contributo a ciò che sono oggi le applicazioni su tablet e smartphone è stato decisivo. Nei suoi studi fu sempre guidato dalla convinzione che i computer potessero sviluppare un’intelligenza fondata su formule, informazioni e modelli sotto forma di dati, così come accade nel settore della robotica o dei videogames. Nel 1958, quando lavorava al MIT, creò il linguaggio Lisp, usato ancora oggi in diversi ambiti di sviluppo.

admin

Condividi con un amico