Home » Tecnologia » Le iniziative della rete per Aaron Swartz e la libertà del web

Le iniziative della rete per Aaron Swartz e la libertà del web

In queste ultime ore si stanno moltiplicando le proposte della Rete dopo il suicidio del giovane genio del web Aaron Swartz. Attiva un’iniziativa nazionale per condividere e diffondere pubblicamente documenti scientifici.

Il mondo del web accusa il Massachusetts Institute of Technology e i magistrati di persecuzione giudiziaria, dopo che il 26enne Aaron aveva messo in rete gratuitamente milioni di articoli accademici. Il collettivo hacktivista Anonymous non solo ha lanciato su Twitter l’hashtag #OpAaronSwartz ma ha anche attaccato i siti del Mit, defacciandoli e lasciando messaggi con riflessioni dopo la morte di Swartz: “ la tragedia di Aaron può essere la base per un rinnovato impegno per garantire a tutti una Rete libera da censura, e accessibile da chiunque”.

Sempre su Twitter moltissimi ricercatori stanno pubblicando gratuitamente i documenti relativi ai loro studi, con l’hashtag #pdftribute, per ricordare la battaglia per la condivisione dell’informazione combattuta da Aaron e anche in Italia non mancano le iniziative. Andrea Stroppa per esempio, blogger dell’Huffington Post e attivista del Tor Project,  ha lanciato una raccolta di documenti, analisi e ricerche di interesse pubblico, invitando i proprietari dei file a caricarli e diffonderli attraverso il web.

admin

x

Guarda anche

Twitter raddoppia i caratteri, da 140 a 280

Grandi novità in casa Twitter. Il celebre microblog dei cinguettii ha infatti annunciato che sta ...

Condividi con un amico