Home » Tecnologia » Apple: bambini sfruttati nelle fabbriche dei fornitori

Apple: bambini sfruttati nelle fabbriche dei fornitori

Bambini sfruttati nelle fabbriche dei fornitori della Apple. A rivelarlo è lo stesso colosso americano che ha reso noti i dati di un rapporto relativo alla responsabilità dei fornitori.  

Dal report emerge che nel 2012 Cupertino ha rivenuto 106 casi di bambini con meno di 16 anni di età impiegati nelle fabbriche. Si tratta di 11 stabilimenti in tutto: il caso più estremo in un impianto cinese, dove 74 dei 106 ragazzi lavoravano. Apple ha troncato il rapporto di lavoro con l’azienda e l’ha denunciata alle autorità locali, che l’hanno multata e le hanno revocato la licenza.

Nel rapporto Apple precisa che nessuno dei ragazzi lavora più nelle catene dei fornitori Apple, dopo che la società ha lavorato con i propri partner per aiutarli a identificare casi di documenti falsi. Apple ha constatato che meno di un quarto dei suoi fornitori ha contravvenuto agli standard fissati per il rispetto del lavoro e dei diritti umani. Cupertino fa inoltre sapere di essere al lavoro per combattere con tenacia e determinazione il lavoro minorile e le pratiche di assunzione non etiche.

admin

x

Guarda anche

Vercelli: 3 maestre arrestate per maltrattamenti

Tre maestre sono finite in manette con l’accusa di maltrattamenti ai danni dei piccoli di ...

Condividi con un amico