Home » Tecnologia » Google robot, la risposta di Andy Rubin ai droni di Amazon

Google robot, la risposta di Andy Rubin ai droni di Amazon

Sembra quasi uno scenario che finirà per portarci alla guerra delle macchine di Terminator. Sperando che James Cameron si sbagliasse, vediamo come Google, dopo l’annuncio di Amazon di voler usare i droni per le consegne iper veloci dei suoi pacchetti, stia pensando di fare qualcosa di molto simile. Ovvero sviluppare sempre di più il suo settore dedicato alla robotica.

Significa forse che davvero avremo Schwarzenegger che ci busserà alla porta per consegnarci qualcosa? Naturalmente no. Il progetto di robotica di Google è per molti versi differente da quello di Amazon, anche se naturalmente la coincidenza dei due annunci non può essere casuale. A capo del progetto, tra l’altro, Larry Page ha deciso di mettere proprio Andy Rubin, ovvero quello che è stato per lunghissimo tempo il vertice massimo della squadra dietro lo sviluppo di Android. Come dire: nomen omen.

L’annuncio è stato dato attraverso l’account ufficiale di Page su Google+ ed è solamente una nuova evoluzione di diverse operazioni che la Grande G ha fatto sue già da tempo. Vi ricordate la Google Self-Driving Car? Il termine robot, infatti, non si riferisce per forza a quelli umanoidi che abbiamo imparato a conoscere nei film di fantascienza, ma anche a semplici macchine in grado di replicare lavori troppo pesanti o troppo ripetitivi per l’essere umano. Anche le enormi braccia meccaniche che lavorano nelle catena di montaggio possono essere considerate dei robot.

Per sviluppare questa nuova strada Google avrebbe già portato a termine l’acquisizione di ben sette aziende specializzate nei campi della robotica e delle intelligenze artificiali. Le potenzialità di sviluppo di questo progetto sono innumerevoli, dalle applicazioni industriali alla domotica. Quest’ultima, in particolare, potrebbe essere proprio la faccia che ci ritroveremo davanti nella nostra vita quotidiana. Arriverà il giorno nel quale le nostre case monteranno un sistema operativo? In fondo lo sognavamo già negli anni ’70…

admin

x

Guarda anche

Google, doodle omaggio a Virginia Woolf a 136 anni dalla nascita

Google rende omaggio a Virginia Woolf con un doodle speciale. Il motore di ricerca celebra ...

Condividi con un amico