Home » Tecnologia » Apple taglia Beats Audio, almeno 200 licenziamenti

Apple taglia Beats Audio, almeno 200 licenziamenti

Non che vi fosse davvero bisogno di una conferma, ma se credevate che solamente in Italia avvenissero queste cose, vi sbagliavate di grosso. Il recente accordo miliardario tra Apple e Beats Audio, infatti, non ha solamente portato l’azienda di Iovine e del Dr. Dre all’interno della scuderia di Cupertino, ma ha anche causato la perdita di molti posti di lavoro.

Secondo quanto riportato dal New York Post, infatti, almeno 200 posti di lavoro saranno presto eliminati dall’azienda di Culver City (per quanto gli uffici in città dovrebbero comunque rimanere aperti). Detta così, sembrerebbe una prepotenza, ma occorre specificare che Apple ha anche provveduto a far pervenire ai 200 dipendenti “in pericolo” offerte di lavoro alternative. Queste, però, pare siano purtroppo solo a tempo determinato, per cui lo “spettro” della disoccupazione rimarrebbe tangibile (dimostrazione come anche negli Stati Uniti il processo di uscita dalla recessione non sia ancora stato completato).

La Beats Audio è stata acquistata da Apple nei mesi scorsi per la cifra record di 3 miliardi di dollari. Questa acquisizione, che comunque non porterà alla scomparsa del marchio, bensì alla sua integrazione nell’universo Apple, secondo le più affidabili indiscrezioni sarebbe stata effettuata per due motivi principali: il primo riguarda Jimmy Iovine, fondatore della casa, che occuperà un ruolo di rilievo nei futuri progetti della Mela morsicata in ambito musicale. Il secondo, invece, riguarda Beats Music, servizio di musica in streaming che potrebbe integrarsi o migliorare quell’iTunes Match che, fino ad oggi, non ha ancora restituito i risultati sperati da Tim Cook.

admin

x

Guarda anche

Apple, iPhone più sicuri per gli utenti alla guida

Con la sicurezza in auto non si accettano compromessi in casa Apple che annuncia iPhone ...

Condividi con un amico