Home » Tecnologia » Roaming all’estero, dal 15 giugno 2017 scomparirà in Europa

Roaming all’estero, dal 15 giugno 2017 scomparirà in Europa

Una notizia che in molti stavano aspettando. A partire dal 17 giugno 2017 all’interno dell’Unione Europea non esisterà più il roaming. Il che significa che all’interno della comunità potremo continuare ad usare il nostro abbonamento come se fossimo sempre nel nostro Paese. Potrebbero ancora essere inseriti dei limiti, per il momento da specificare, ma la novità è di quelle storiche. Un traguardo raggiunto proprio per seguire la filosofia dell’unione tra Paesi all’interno del continente europeo, così tante volte messa in discussione (specie in questo periodo a causa della situazione greca).

Europa o no, per chi viaggia telefonare, messaggiare e navigare sul Web non sarà più un problema. Come detto, un grande risultato, frutto (è giusto riconoscerlo) di un lavoro durato anni e che ha portato dal 2007 a oggi una riduzione del costo del traffico roaming fino all’80%. Soprattutto per quanto riguarda Internet i passi sono stati davvero da gigante, con un abbattimento dei costi pari al 91%.

Mentre attendiamo il 2017, comunque, i costi verranno ulteriormente abbassati. Il prossimo aprile, ad esempio, gli operatori non potranno aggiungere un sovrapprezzo superiore ai 5 centesimi al minuto per le telefonate, 2 centesimi per gli SMS e 5 centesimi per i MB di traffico dati, sempre prendendo come riferimento le tariffe del paese di provenienza. Rispetto a quanto paghiamo ora, quindi, si arriverebbe ad un risparmio del 75%. Le varie istituzioni dell’UE, inoltre, hanno anche preso degli impegni comuni al fine di garantire la “net neutrality”, ovvero il diritto di tutti i cittadini di avere pari accesso alle informazioni senza la possibilità di avere delle corsie preferenziali rispetto ad altri utenti. In altre parole, non potrà esistere servizio fondamentale raggiungibile solamente pagando una determinata offerta o simili.

admin

x

Guarda anche

Rifiuti, Italia al primo posto in Europa per riciclo

Italia al primo posto in Europa per il riciclo dei rifiuti.  Secondo i dati più ...

Condividi con un amico