Home » Tecnologia » Batterie al rabarbaro: in arrivo energia green e low cost

Batterie al rabarbaro: in arrivo energia green e low cost

Le batterie al rabarbaro potrebbero rappresentare la prossima frontiera nell’ambito dell’energia rinnovabile. Si tratta di una nuova tecnologia ideata all’Università di Harvard e sviluppata dai ricercatori dell’Università di Tor Vergata e della Fondazione Bruno Kessler di Trento.

Come spiegano gli esperti, il più grande limite delle energie rinnovabili è rappresentato dalla possibilità di immagazzinarle. La soluzione per farlo è quella di sfruttare una molecola prodotta dalle piante durante la fotosintesi, detta chinone, facilmente estraibile dal rabarbaro, biocompatibile e a basso costo. I ricercatori spiegano che l’energia viene immagazzinata chimicamente in serbatoi riempiti da una soluzione liquida ricca di elettroliti, molecole che immagazzinano cariche elettriche.

Il brevetto è stato acquisito da Green Energy Storage, azienda con sede a Roma che ha dichiarato che le batterie al rabarbaro verranno commercializzate già a partire dal 2017.

admin

x

Guarda anche

In aumento le misteriose “ulcere della carne”

In Australia è quasi allarme globale, con un aumento del 400% di diagnosi per l’Ulcera ...

Condividi con un amico