Home » Tecnologia » Locky, virus contagia 3 milioni di indirizzi di posta elettronica

Locky, virus contagia 3 milioni di indirizzi di posta elettronica

Locky torna a far paura. Il virus, di cui si era persa traccia da circa un anno e che prende in ostaggio i dispositivi per poi chiedere il riscatto, torna a minacciare la sicurezza degli utenti.

Il ransomware ha colpito l’11,5% delle aziende a livello globale contagiando già 3 milioni di indirizzi di posta elettronica. Per avere una diffusione così capillare in breve tempo, secondo gli esperti, il malware ha sfruttato la botnet conosciuta come Necurs. La botnet è una rete composta da dispositivi connessi alla Rete e infettati, anche a loro insaputaSecondo la società di sicurezza Trustwave.l’ultima variante di Locky si chiamerebbe Ykcol (cioè il nome del precedente virus letto al contrario) e tra settembre e ottobre sarebbe già mutata tre volte.

Locky ha iniziato a diffondersi a febbraio 2016 e in poco tempo è diventato una delle famiglie di malware più importanti del mondo. Si trasmette soprattutto attraverso email di spam con un allegato, quando si scarica viene installato il virus che crittografa tutti i file dell’utente rendendoli dunque illeggibili. Un messaggio in seguito chiede il pagamento in bitcoin.
 

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Amici a quattro zampe in ospedale in visita ai pazienti

Gli amici a quattro zampe potranno finalmente entrare in ospedale per fare visita ai pazienti ...

Condividi con un amico