Home » Viaggi » Vacanze, crisi e paura attentati modificano abitudini dei viaggiatori

Vacanze, crisi e paura attentati modificano abitudini dei viaggiatori

La paura degli attentati modifica le abitudini dei viaggiatori. Il dato emerge da un sondaggio online condotto per l’AdnKronos Salute dall’Eurodap (Associazione europea per la cura del disturbo da attacchi di panico) su un campione di 600 uomini e donne dai 18 ai 65 anni.

Il 64% degli intervistati afferma di essersi frenato nell’organizzazione e nella scelta delle vacanze estive data la preoccupazione legata agli ultimi attentati avvenuti nei paesi europei. Secondo il report, gli italiani scelgono vacanze più brevi e mete alternative anche a causa della crisi: per il 60% degli intervistati la crisi economica incide ‘tanto’ sulla scelta delle vacanza, abbastanza per il 20%, poco per il 10% e non incide affatto per il resto dei partecipanti al sondaggio. Ben il 70% ha dichiarato di aver scelto la vacanza facendo attenzione al costo e non ai reali benefici che dovrebbe comportare, mentre il 46% dichiara che terrà conto delle offerte last-minute per organizzare le proprie vacanze.

Valentina Garbato

Siciliana verace, mamma felice da pochi mesi e appassionata di scrittura da sempre. Amo la lettura, la musica, il cinema, gli amici e il buon cibo. Una laurea in giornalismo e tanti sogni ancora da realizzare.
x

Guarda anche

L’ora più buia, Gary Oldman è Winston Churchill al cinema

L’ora più buia – Appuntamento al cinema dal 18 gennaio con L’ora più buia, il ...

Condividi con un amico