Home » Viaggi » Ecco dove godervi le “stelle cadenti” in Italia

Ecco dove godervi le “stelle cadenti” in Italia

Per la tradizione cattolica sono le “lacrime di San Lorenzo” quando soffriva sui carboni ardenti. Per la tradizione pagana era il dio Priapo che fecondava la Terra col proprio sperma! Per molti di noi sono solo “le stelle cadenti”, simbolo romanticissimo e affascinante della natura. In realtà, ogni anno il 10 agosto, si ripete l’incontro del nostro pianeta con la fascia di frammenti stellari che galleggia nel nostro sistema solare. Si tratta quindi di pezzi di meteorite, visibili specialmente nella giornata di oggi per la particolare posizione della Terra e per la nitidezza delle notti estive.

Lontano dai centri abitati

L’Istituto Nazionale di Astrofisica, in questa estate 2017, ci concede anche qualche giorno in più … infatti la pioggia di stelle comincerà oggi ma potrebbe durare fino al 14 agosto. In tutto questo bisogna capire bene come catturare questo momento speciale e soprattutto dove. Il come è presto detto: NIENTE CELLULARI, dovete procurarvi una macchina fotografica decente e un cavalletto che terrete puntato verso l’alto. Meglio se scattate con lo scatto multiplo (senza flash!) e meglio avere tanta pazienza! Il “dove” è una questione diversa. Per godere al meglio della pioggia di stelle bisogna andare lontano dai centri abitati: le luci artificiali infatti creano un riverbero che ha effetto di un sottile schermo che rende il cielo meno visibile. I posti consigliati sarebbero i deserti … ma in Italia non li abbiamo.

Alpi, Appennini e un hotel di Brescia

Provate allora ad andare in spiaggia, ma lontano dai centri balneari della movida. Cercate quelle spiaggette isolate lungo il Gargano o sulla costa Sud della Sicilia o nella Sardegna occidentale. Oppure andate in montagna: le cime delle Alpi (Valinis in Friuli-Venezia Giulia, Capanne di Cosola in Piemonte) sono i posti migliori in Italia per ammirare il fenomeno, ma vanno bene anche gli Appennini (Fano Adriano in Abruzzo, Monte Cimone in Emilia) . Paradossalmente non è adatto l’Etna, in quanto essendo un vulcano espelle gas che rendono il cielo poco visibile anche a 3000 metri… ma se vi trovate in Sicilia salite sui Nebrodi o a Piano Battaglia sulle Madonie per avere lo spettacolo più bello del mondo! Ottima visibilità anche dall’Aspromonte , in Calabria. Ma potete ammirare la pioggia di stelle anche stando comodamente sdraiati, per esempio, a Brescia presso l’originale Albereta Relais di Erbusco, che possiede una suite con tetto apribile!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

A Bilbao si festeggia il compleanno del Guggenheim

Perché andare a Bilbao adesso? Perché è una città bellissima che gode di clima mite ...

Condividi con un amico