Home » Viaggi » Fare il bagno all’ombra del Pizzomunno

Fare il bagno all’ombra del Pizzomunno

Ormai è nelle orecchie di tutti, la leggenda di Pizzomunno e Cristalda della canzone di Max Gazzé. E se per tanti di noi questo nome è qualcosa di buffo e mai sentito, per i pugliesi è simbolo di una splendida storia d’amore e di una località tra le più belle d’Italia: VIESTE! Ed è grazie a questa canzone se oggi un po’ tutti guardiamo al Gargano e a questo “monolite” di calcare che si erge maestoso sui suoi 25 metri davanti ai lidi turistici della cittadina in provincia di Foggia.

Scoprire Pizzomunno e Vieste

Vieste sorge all’interno del Parco Nazionale del Gargano. Tredicimila abitanti, un clima da sogno che attira folle di turisti in estate e la bellezza di un centro storico antico, un po’ greco, un po’ medievale, un po’ barocco come solo in Puglia certe città sanno essere. Sarà difficile, da ora in poi, fare il bagno in quel mare cristallino senza pensare alla triste storia del pescatore Pizzomunno tramutato in roccia per aspettare in eterno la sua amata Cristalda (detta anche “Viesta”) rapita e annegata dalle gelose sirene! Ma Vieste non è solo mare e natura: chiese bellissime come  Maria Santissima Assunta (XVIII secolo), un castello svevo, mura medievali e quelle bellissime spiagge con i locali del lungomare che significano divertimento!

Perché andare a Vieste

Perché scegliere Vieste per le vostre vacanze (a proposito, vi segnaliamo alcune strutture interessanti come  Hotel Scialara -con vista sul Pizzomunno, Villaggio Turistico Idria, I Melograni e Club Bellavista)? Per il bel mare, ovviamente, ma anche perché è vicina a Foggia, al Lago di Varano e al Lago di Lèsina, perché nemmeno Bari è troppo lontana e perché ci si può imbarcare per le Isole Tremiti. Per raggiungere Vieste si arriva  facilmente grazie a ben due autostrade (A14 e A16) e a due aeroporti, Foggia e Bari, che la servono ottimamente. L’importante è seguire sempre le indicazioni per il Gargano e il suo parco nazionale, e non avrete alcun problema a trovarla. (FOTO COPYRIGHT marco giuliani –paesionline.it)

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco la barca che “aspira” la plastica dagli oceani

C’è una barca speciale che solca i sette mari e che non è dei pirati, ...

Condividi con un amico