Home » Viaggi » Ai piedi dell’Etna si scatena la “Festa dei Fiori”

Ai piedi dell’Etna si scatena la “Festa dei Fiori”

Carnevale è finito? Forse per voi, non per gli abitanti di Acireale (Catania), patria del Più Bel Carnevale di Sicilia! Il carnevale classico, quello con maschere, coriandoli e carri allegorici è finito davvero, a febbraio, ma soltanto la prima parte della festa. La seconda si celebra, da queste parti, in primavera e precisamente (in quest’anno 2018) dal 27 al 29 di aprile, con la FESTA DEI FIORI.

Carri pieni di maschere e di fiori

Un’idea felice nata appena tre anni fa dallo “sdoppiamento” della parata carnascialesca tradizionale che in questa città vedeva sfilare, insieme ai classici carri di cartapesta, anche carri fatti di fiori freschi. Proprio la freschezza dei fiori, però, in inverno subiva spesso danni a causa di vento e gelo notturno… da qui l’idea di preservare la bellezza di questi carri spostando la loro parata ad una festa “a parte” da svolgere in primavera. Perché ad Acireale i “carri infiorati” sono tradizione fin dagli anni Trenta del secolo scorso. Oggi sono una vera industria che coniuga artigianato, giardinaggio e alta tecnologia. Ogni carro infiorato è composto da un numero consistente di fiori (garofani, margherite e rose) che va dai 10.000 ai 30.000! Il tutto montato ad arte su strutture robotizzate mosse da computer e illuminato con giochi di luci al led spettacolari (vedi le FOTO DI GRAZIA MUSUMECI). Se volete venire ad ammirare la festa da vicino, prenotate fin d’ora ad Acireale.

La vostra vacanza ad Acireale

Oltre ad ammirare la Festa dei Fiori questa città è ottima base per le vostre escursioni nelle immediate vicinanze. A 5 minuti di macchina ci sono le scogliere nere che si affacciano sul mare Jonio, a mezz’ora di macchina a ovest trovate l’Etna, a nord Giardini Naxos e Taormina. A sud di Acireale, a circa 10 minuti di strada c’è Catania e ad appena un’ora arrivate tranquillamente a Siracusa. Acireale si raggiunge senza alcun problema dal vicino aeroporto di Catania, ma possiede anche una stazione ferroviaria … non proprio centrale. Per l’alloggio in città vi suggeriamo: Hotel Maugeri, unico grande albergo in centro storico; Jonio B&B; Residence Savoia; San Sebastiano Holidays; I Quinzi B&B; The Artist affittacamere; Residenza Cavour.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Catania: la psicosi morbillo fa aumentare le vaccinazioni

Oltre duecento i casi di morbillo in un solo ospedale di Catania, e tra questi ...

Condividi con un amico